Connect with us

Attualità

Falconara / Ex Montedison, gli sgambetti della burocrazia

Progetto di bonifica e riqualificazione ancora bloccato per l’area la cui destinazione urbanistica è esclusivamente commerciale

di Gianluca Fenucci

Falconara, 3 settembre 2022 – «Siamo ancora impastoiati nella burocrazia: stiamo attendendo da tempo che ci consentano di effettuare gli interventi di inertizzazione delle ceneri di pirite».

Stefano Pollarini, amministratore dell’immobiliare “Del Poggio”, proprietaria della zona dove sorge l’ex stabilimento della Montedison, non vuole fare polemiche ma si vede lontano un miglio che non può essere soddisfatto dell’impasse che ne coinvolge la riconversione e la ristrutturazione.

«Quello che la proprietà intende perseguire, nell’ottica di una bonifica sostenibile e in inea con i principi dell’economica circolare, è verificare la possibilità di trattare i materiali contaminati che si trovano miscelati ai terreni per poi utilizzarli come sottofondi per i parcheggi e le strade che verranno realizzati nell’ambito del progetto di recupero dell’area. L’ex Montedison è un’esperienza unica e originale – spiega Pollarini, che amministra un’azienda che ha oltre 60 anni di vita, nata come gruppo avicolo che ha dato lavoro a 1.000 addetti – e vogliamo recuperare l’area rispettando il suo enorme valore storico e sociale».

Sottolinea come la destinazione urbanistica dell’area sia esclusivamente commerciale.

«Vogliamo concentrarci sulla vendita delle merci ma anche sulla valorizzazione storica dell’area. Progettiamo di creare un centro commerciale che salvaguarderà la suggestiva archeologia industriale del luogo e ospiterà un museo della chimica, un auditorium, una cittadella sportiva con strutture moderne e a disposizione del pubblico».

I cittadini attendono da lungo tempo una bonifica del grande stabilimento che fino al 1988 ha prodotto, per quasi 60 anni, perfosfati, fertilizzanti chimici che hanno fatto la fortuna dell’azienda negli anni ’50.

Gli amministratori comunali di Falconara e Montemarciano hanno più volte espresso l’auspicio che si proceda celermente nella bonifica dell’area. Sia Clemente Rossi, assessore falconarese al territorio e all’urbanistica, che Damiano Bartozzi, sindaco di Montemarciano, sottolineano che il progetto di riqualificazione potrebbe regalare una rinnovata vitalità a un sito produttivo che ha contribuito per decenni a fare la storia delle comunità ma quella dell’ex Montedison sembra proprio una delle tante storie tipicamente italiane, tra rinvii, richieste di autorizzazioni, conflitti di competenze, concorsi tra soggetti diversi e tempo che passa inesorabilmente.

«La zona – sostiene Clemente Rossi – deve rivivere in chiave moderna e che riesca a mettere insieme storia, cultura, attività e strutture del tempo libero, impieghi turistici, utilizzati per il pubblico, come impianti sportivi, fitness, alberghi diffusi e country house, sedi espositive, musei a cielo aperto, piste ciclabili, piscina, zone verdi e la proprietà del gruppo Pollarini è decisa a portare avanti il progetto».

«Abbiamo più volte illustrato le nostre idee e la volontà di bonificare il sito, purtroppo dobbiamo sottostare a una procedura complessa che allunga i tempi. Va anche sottolineato che qualsiasi progetto che preveda la realizzazione di un impianto permanente di trattamento sui suoli dell’ex Montedison è tecnicamente irrealizzabile poiché è in contrasto con la destinazione d’uso commerciale dell’area, che è stata definita dalla variante urbanistica approvata nella primavera del 2019».

©riproduzione riservata

Condividi
  
    

news

Rubriche19 minuti fa

Politiche / Marche: numeri, eletti e qualche considerazione 

Ce la fanno soltanto quattro donne, mentre Benvenuti Gostoli sarà l’unico rappresentante della provincia di Ancona di Marco Pigliapoco Con...

Attualità49 minuti fa

Falconara / Attraversamento via Flaminia a Fiumesino, progetto discusso

Prima del passaggio in Consiglio comunale, il sindaco Stefania Signorini ha ottenuto l’approvazione dell’Anas, dopo anni di dinieghi, in seguito...

Eventi & Cultura1 ora fa

Jesi / Festival, chiusura con le musiche di Ennio Morricone

Una serata per immergersi nelle più belle colonne sonore del grande cinema d’autore italiano e internazionale, con l’orchestra e il...

Cronaca2 ore fa

Jesi / “Mi piacciono i fiori”: i 50 anni della legge sull’obiezione di coscienza

Serie di incontri, un’occasione per riportare tra i giovani i valori della pace e della non violenza, il racconto da...

Cronaca5 ore fa

Jesi / Open Day al Centro “Cassio Morosetti”

L’appuntamento è alle ore 16.30 di domani nella nuova moderna struttura di via Finlandia, progettata proprio su misura per le...

Calcio, Palermo-Genoa: i pronostici secondo i Bookmakers Calcio, Palermo-Genoa: i pronostici secondo i Bookmakers
Calcio7 ore fa

Calcio / Palermo-Genoa: i pronostici secondo i Bookmakers

Per la partita Palermo-Genoa , i Bookmakers hanno fatto dei pronostici con statistiche e quote per la 5 giornata di...

Alta Vallesina7 ore fa

Fabriano / Domani l’ultimo saluto a Tonino Luzzi

L’ultimo gesto d’amore di Tonino Luzzi per la sua Sassoferrato: offerte a favore degli alluvionati di Redazione Fabriano, 27 settembre...

Alta Vallesina8 ore fa

Fabriano / Arrestato 35enne, era ricercato da mesi

L’uomo è stato individuato dalla Polizia nella gieornata di ieri di Redazione Fabriano, 27 settembre 2022 – I poliziotti del...

Cronaca12 ore fa

Jesi / Gianluca Tiroli, dai falchi dell’Imperatore ai cani travolti dall’alluvione

Il veterinario segue costantemente la famigliola di rapaci che vivono sul campanile di San Floriano, in Piazza Federico II di Cristina...

Cronaca12 ore fa

Jesi / Antonio Grassetti: «Quegli alberi pericolanti di via Tabano…»

La domanda di attualità presentata dal capogruppo di FdI al prossimo Consiglio comunale di Redazione Jesi, 27 settembre 2022 –...

Meteo Marche