Connect with us

Attualità

JESI / “Il Camaleonte”, l’arte è di casa in via Roma

Elisa Latini e Andrea Silicati tengono corsi per adulti e bambini nel loro laboratorio vicino all’Arco Clementino

JESI, 9 febbraio 2021 – Corsi di disegno e pittura, scultura, workshop online e in presenza per adulti e bambini, laboratori creativi, uscite didattiche e piccoli campi estivi. Sono solo alcune delle attività organizzate dall’associazione artistica Il Camaleonte di Andrea Silicati ed Elisa Latini.

Nata nel 2007 con sede in via Roma 18, l’associazione collabora anche con artisti esterni ed esperti in specifici campi, come la scrittura creativa, il fumetto, la fotografia e il teatro, e organizza mostre con protagonisti i suoi allievi. Fra gli ultimi eventi, il workshop d’argilla sull’avifauna in collaborazione con A.r.c.a. (Associazione Ricerca e Conservazione Avifauna) di Senigallia, con tanto di sessione di volo, o il corso sui colori, in particolare sulla simbologia del verde e i suoi vari aspetti nella pittura, a inizio 2021.

Non c’è giudizio né voto, né una dialettica docente-discente che pretenda una gerarchia di capacità o conoscenze preliminari. Le attività del Camaleonte sono rivolte ad adulti e bambini, principianti, amatori, artisti avviati, con un programma concordato con gli studenti, e fatto su misura per ognuno di loro. E da marzo scorso anche online, via Zoom, dove gli studenti, anche da fuori regione, possono seguire le lezioni creando un proprio laboratorio in casa.

«Cerchiamo di mantenere lo stesso valore che c’è in presenza – ha spiegato Andrea Silicati, che si occupa di disegno e pittura con gli adulti –, interagendo con gli studenti e dando loro attività da svolgere che poi confrontiamo. L’aspetto della socializzazione, fondamentale prima del Covid, è ora un po’ penalizzato, ma in questo modo le lezioni in presenza sono diventate quasi private, e quindi ci sono più spazio e più attenzione per ognuno. Qui da noi le persone apprendono, approfondiscono la loro passione, socializzano, passano tempo di qualità insieme».

Due gli spazi laboratoriali in cui è articolato il Camaleonte: uno di pittura, l’altro di scultura pochi numeri civici più su, verso l’Arco Clementino, dove Elisa Latini si occupa anche di ceramica e disegno per gli adulti.

«Due i filoni didattici: da un lato c’è chi vuole portare avanti un percorso individuale, e poi c’è un filone corale, dove si crea un percorso annuale o a medio termine, che conclude i propri moduli con una mostra, un evento o comunque un momento di condivisione – spiega Elisa Latini, che lavora al numero 13 di via Roma –. Il lavoro di quest’anno era dedicato al corpo, un tema partito dagli studenti, di cui sono costantemente ascoltati esigenze e desideri».

«Con gli adulti la sfida più grande è quella di mettersi in discussione: dopo il primo entusiasmo del nuovo, scatta l’esigenza di doversi rimettere in discussione per poter fare un salto di qualità. Questo nei nostri corsi avviene in maniera morbida, non siamo mai noi a imporre un programma rigido, diamo riferimenti elastici cosicché sia lo studente stesso a strutturare il proprio percorso». Ogni studente ha il proprio percorso, ognuno è seguito singolarmente.

È ancora Elisa a seguire i bambini con le attività di studio dei materiali, disegno e pittura.

«L’età è mista, andiamo dai tre anni alla terza media: ho seguito bambini che sono diventati dei giovani adulti, abbiamo affinato tecniche e linguaggi nel corso di tanti anni. Le attività sono a 360 gradi, dalla manipolazione alle tecniche del colore e pittoriche, dall’olio a quelle più pregiate. Cerchiamo di far passare il concetto di disegno come grammatica, e di portarli a non inseguire sin da subito il disegno bello, ma di ricercare il piacere, l’aspetto ludico, il rilassarsi e parlare, stare insieme, e godersi l’atmosfera che si viene a creare».

Fondamentali le mostre, i momenti di scambio e di incontro, le visite e le uscite, di solito due o tre l’anno: fra le mete, spesso su proposta degli studenti, Palazzo dei Diamanti di Ferrara, il Mart di Rovereto, la Fondazione Burri a Città di Castello, il MaXXI di Roma, il Museo internazionale delle Ceramiche a Faenza.

Quindi i centri estivi anche per adulti: l’ultimo, tre giorni alla Castelletta, per un momento di condivisione fra disegno e argilla. Ma anche incontri con ceramisti esterni, corsi di fumetto, laboratori di scrittura creativa, presentazioni di libri, insomma trasversalità e interdisciplinarità. Il tutto per desiderio di divulgare la cultura e per amore dell’arte in tutte le sue forme.

Elisa Ortolani

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Granpanda 03-04-20


Meteo Marche