Segui QdM Notizie

Cronaca

Jesi Cavalcavia, da oggi attiva la bretella

Per la tinteggiatura finale delle arcate, applicazione della viabilità alternativa sperimentata in precedenza che sarà ripristinata entro venerdì 1 settembre, giornata di fine lavori

Jesi – Da oggi e fino a venerdì 1 settembre, tornerà ad essere attiva la “bretella” sotto il cavalcavia di Viale della Vittoria in direzione Ancona. Il cambio della viabilità è stato stabilito dall’Amministrazione comunale per permettere alle maestranze di concludere il lavoro sotto le arcate procedendo alla tinteggiatura finale.

Per l’occasione, quindi, verrà riattivata la viabilità alternativa che è stata già sperimentata in occasione della chiusura dell’arcata centrale di qualche mese fa, stamattina sarà allestito il percorso con i new jersey per consentire il transito delle auto in direzione Ancona, che passa sotto l’arca laterale destra.

Mentre per il transito in direzione Fabriano, non sarà attivata la seconda bretella in via Rinaldi, vista la brevità dell’intervento, quindi una volta imboccato il Viale della Vittoria sarà possibile svoltare su via Erbarella o via San Pietro Martire, per poi scegliere se ricongiungersi il Viale, scendendo da via Gramsci o Viale Verdi.

La conclusione dell’intervento è propedeutica all’imminente chiusura di Ponte San Carlo, prevista per il 4 settembre. Una volta conclusa la tinteggiatura e ripristinata la regolare viabilità, l’ultimazione dei lavori si sposterà nella parte superiore del cavalcavia per portare a termine le finiture dei parapetti.

Il restauro conservativo dell’opera che si era rivelato “intervento urgente” per l’incolumità dei cittadini, viste le condizioni di degrado della struttura, era stato prorogato di 70 giorni rispetto alla data di fine lavori prevista inizialmente per il 16 maggio, su richiesta della ditta appaltatrice, garantendo comunque la riapertura dell’arcata centrale, avvenuta il 30 giugno e il ripristino della viabilità regolare.

Tra le cause del ritardo l’ottenimento da parte della Soprintendenza del parere riguardo a specifiche lavorazioni di dettaglio, le condizioni meteorologiche avverse, una maggiore complessità dei lavori a causa del grave stato di ammaloramento delle strutture rilevato a seguito della rimozione delle controsoffittaure, l’interferenza con sottoservizi rilevati a seguito della rimozione del riempimento dell’estradosso del ponte, le modifiche alla viabilità pedonale e veicolare chieste dell’Amministrazione per esigenze esterne all’appalto.

La parte superiore del cavalcavia

Ora, il completamento dell’opera consentirà di rendere di nuovo accessibile al transito veicolare anche la parte superiore del cavalcavia che tornerà a congiungere via Gramsci con via Mercantini e via Nazzario Sauro ed entrerà a fare parte della “Zona 30” su cui stanno insistendo i lavori poco lontani, di adeguamento dei percorsi pedonali, approvati dall’Amministrazione comunale.

«Quello del cavalcavia è solo un pezzo di un puzzle più grande – aveva sottolineato l’assessore ai lavori pubblici Valeria Melappioni – che è il progetto complessivo di un nuovo Viale della Vittoria, adeguato alle esigenze della città di oggi, per la cui realizzazione avvieremo una progettazione che parta da una consultazione pubblica».

© riproduzione riservata

News