Connect with us

Attualità

JESI / PREMIATE CON 210 MILA EURO LE MENSE SCOLASTICHE BIO

Incentivo del Ministero per le politiche agricole, il nostro Comune virtuoso nell’utilizzo di prodotti biologici

JESI, 21 novembre 2019 – In arrivo 210 mila euro per le mense scolastiche cittadine come incentivo del Ministero delle politiche agricole per quei Comuni che adottano un menu biologico. E quelle nostrane sono bio al 90 per cento, con prodotti anche a km zero, inglobando nel restante 10 per cento il pesce, che comunque non è mai congelato ma è frutto del pescato dell’Adriatico, e la Casciotta di Urbino, prodotto Dop.

A renderlo noto, stamattina, Salvatore Pisconti, presidente di JesiServizi, società che gestisce il servizio di refezione scolastica e Andrea Bordoni, dirigente della Regione Marche per l’agroambiente. Con loro anche il sindaco Massimo Bacci.

«Si tratta di un incentivo a livello nazionale – ha spiegato Bordoni -, la partecipazione al bando ha permesso a 11 Comuni marchigiani, tra i quali Jesi, di ottenere il riconoscimento. Un passo importante sia per la valorizzazione dell’ambiente che per la salute. Ci sono Comuni che sanno guardare più avanti anche perché si andrà sempre di più verso il biologico, coltivazione che nella nostra regione interessa un ettaro su cinque, ma puntiamo a raddoppiare, assicurando prodotti virtuosi. I controlli sono sempre più stringenti. Come dire che se è bio, bene, se è bio italiano, anche meglio».

20191121_120618 20191121_121938 20191121_121950 20191121_121953 20191121_122926
<
>
Salvatore Pisconti, Andrea Bordoni, Massimo Bacci

Complessivamente le Marche hanno ottenuto 770 mila euro per un numero di 1.200.000 pasti biologici erogati, e il contributo in denaro più sostanzioso è toccato proprio a Jesi per i suoi 280 mila pasti all’anno, 1.650 al giorno compresa Monsano. Alla CamstCir Food assegnato l’appalto biennale per 4,5 milioni rinnovabile per altri due anni.

Soddisfazione da parte di Salvatore Pisconti che sottolinea come «ci siamo indirizzati, concordemente con l’Amministrazione comunale, della quale siamo il braccio operativo, verso il biologico spinto sin dal 2013, quando nel capitolato d’appalto la quota dei prodotti bio era del 70 per cento, sempre con l’intento di garantire l’alta qualità e un buon servizio. Ora nelle nostre mense vige il plastic free, viene servito il pesce azzurro dell’Adriatico fresco, recuperiamo i pasti non consumati e gli scarti alimentari destinandoli a canile e gattile. E siamo sempre andati dritti su questa strada a fronte anche di un impegno economico non indifferente considerato anche che le tariffe sono invariate dal 2012. E questo riconoscimento ci aiuta».

I complimenti del sindaco Massimo Bacci a JesiServizi «per tutto quello che sta portando avanti e un plauso – ha detto – alla Regione che sta premiando il biologico nella refezione. In questi sette anni e mezzo di amministrazione cittadina abbiamo ottenuto ottimi risultati portando la città non solo al centro della Vallesina ma anche oltre. Siamo soddisfatti anche se ci vuole molto a costruire e poco per distruggere. Ma il trend è positivo».

Pino Nardella

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.