Connect with us

Cronaca

JESI / Santiago finalmente partito, atteso a Torrette

L’aereo decollato da Bangkok  per l’Olanda da dove raggiungerà Roma Fiumicino: poi l’ospedale regionale per le cure

JESI, 26 settembre 2020Santiago Loccioni è atteso a Torrette oggi pomeriggio.

 

Santiago Loccioni in volo diretto ad Amsterdam

Annullato ieri il viaggio, il 29enne di origini jesine ha dovuto attendere altre 24 ore per lasciare la Thailandia dove il 20 giugno scorso era stato vittima di un brutto incidente che lo ha lasciato paralizzato.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Ieri sera il capo della cancelleria consolare dell’ambasciata d’Italia a Bangkok, Giovanni Poggiani, ha avvertito la famiglia del ragazzo che era in volo (foto in primo piano), diretto a Amsterdam. Dopo un stop all’aeroporto olandese, Santiago è salito su un altro aereo diretto a Roma Fiumicino e qui un’ambulanza lo attenderà per il trasporto all’ospedale regionale di Torrette dove i medici lo attendono intorno alle 16 per prendersi cura di lui. 

Il padre di Santiago, Marcello Loccioni ringrazia la deputata jesina Martina Parisse per l’impegno messo nel risolvere questa situazione.

La famiglia del giovane, che era in Thailandia per lavoro, non ha mollato mai la speranza di poter riabbracciare Santiago nonostante i tantissimi ostacoli che hanno caratterizzato questa vicenda: quattro i voli annullati che avrebbero dovuto riportarlo a casa, il Covid-19 che ha complicato sia il trasporto in aereo che la possibilità per i familiari di raggiungerlo.

Da quel maledetto 20 giugno, Santiago è stato sempre da solo e nonostante le difficoltà non ha mai perso la fiducia di tornare a casa.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.