Connect with us

Attualità

JESI / TINA MODOTTI: FA IL PIENO LA MOSTRA A PALAZZO BISACCIONI (foto)

inaugurazione ostra Tina Modotti

Sessanta fotografie in esposizione sino al primo settembre

JESI, 14 aprile 2019 – La folla delle grandi occasioni venerdì sera 12 aprile per Tina Modotti. Sessanta le fotografie dell’artista in mostra a Palazzo Bisaccioni fino al prossimo primo settembre.

Una vera chicca per la Fondazione Carisj che ha fortemente creduto nel progetto curato da Reinhard Schultz.

«Una vita vissuta in povertà quella di Tina Modotti – ha detto il curatore -. Emigrata giovanissima negli Stati Uniti, vendeva ritratti. Nel ’39 va in Messico ma qui non trova committenti, saranno gli amici ad aiutarla. Viveva in una casetta di 25 metri quadrati. Le sue origini, le esperienze, fanno di Tina Modotti un’artista di grandissimo valore».

inaugurazione ostra Tina Modotti inaugurazione mostra Tina Modotti inaugurazione mostra Tina Modotti inaugurazione mostra Tina Modotti inaugurazione ostra Tina Modotti inaugurazione ostra Tina Modotti
<
>
Da sinistra: Reinhard Schultz, Mauro Tarantino per la Carisj e Francesca Macera

Le fotografie provengono dalla Galerie Bilderwel di Berlino, il percorso espositivo è di Francesca Macera (foto in primo piano): «Abbiamo scelto le immagini più rappresentative del percorso artistico e umano di Tina Modotti. Sei le tappe della mostra che illustrano la grande propensione artistica che questa donna sente il bisogno di rappresentare. In Messico l’artista punta la macchina fotografica sulla parte del Paese meno conosciuta: gli indigeni, le donne indigene, ritraendo scene di maternità a dir poco commoventi. Di particolare interesse la sezione legata all’attivismo politico, agli ideali in cui ha sempre creduto».

Molto bella e affascinate oltre che grande artista, Tina Modotti ha vissuto una vita riservata (leggi l’articolo): le sue passioni sono raccontate in una apposita sezione della mostra. Estemporanea, forte, affascinante, la fotografia di Tina è fatta anche si una tecnica straordinaria nel rappresentare le forme geometriche e di un animo sensibile nell’immortalare visi e sorrisi.

L’esposizione rimane aperta fino al 1 settembre, tutti i giorni (chiuso il 15 agosto) dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.30.

Eleonora Dottori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.