Connect with us

Curiosità

JESI / CENTRO STORICO: UN CANTIERE A CIELO APERTO E TANTI DISAGI

JESI, 12 luglio 2018 – Un centro storico parzialmente transennato è quello che si registra oggi  tra cantieri a cielo aperto,  cornicioni pericolanti, lavori di ristrutturazioni interminabili e buche su strada con sampietrini volanti.

Questa ad oggi la situazione che caratterizza il centro storico della nostra città.

Tra buche in strada in via XX settembre,  crateri e voragini in piazza Pergolesi e piazza Colocci, cornicioni e intonaci che vengono giù in strada,  appena si alza un pò di vento vedi palazzo Baldeschi Balleani  e palazzo Mereghi persiane pericolanti in via Posterma passando per i lavori della scalinata che costeggiano il lato est del teatro Pergolesi.

Non proprio un bel vedere.

c.ade.

Continua a leggere
Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Curiosità

JESI / SERATA CON IL CLUB NOVA AESIS, PROGETTI AMBIZIOSI PER LA PROSSIMA STAGIONE

Club Nova Aesis

JESI, 20 luglio 2018 – Serata di chiusura prima della pausa estiva per i soci del Club Nova Aesis, i quali si sono ritrovati in un noto ristorante di San Marcello per gettare le basi relative alla programmazione degli incontri della prossima stagione che prenderà l’avvio a settembre.

Giancarlo Catani e Fabio Bertarelli

Il presidente Fabio Bertarelli e il vice Giancarlo Catani

Una serata organizzata dalla socia Laura Cavasassi che ha invitato alcuni ospiti non per la consueta relazione su un tema di specifico interesse ma solo per far vivere loro un momento in compagnia dei soci. E tra gli ospiti c’erano l’imprenditore Sandro Paradisi e Giuliano De Minicis, organizzatore di grandi eventi, tra i quali il recente Premio Vallesina.

Il presidente Fabio Bertarelli punta a un “salto di qualità” culturale e l’ambizione è quella di mettere in scena le vite di Giovanni Battista Pergolesi, Gaspare Spontini, Enrico VII figlio ribelle di Federico II, Corradino di Svevia che fu l’ultimo degli Hohenstaufen regnanti. Biografie teatrali – già scritte – per scavare ancora più a fondo sulla vita di questi illustri personaggi.

Nova Aesis

Un momento della serata

Il presidente si è pure soffermato sull’ipotesi che collocherebbe anche a Jesi, città romana, un mitreo – tempio del dio Mitra – in via Don Minzoni, nei pressi di San Savino. In progetto sollecitare alcuni sondaggi e la realizzazione di un volume a 360 gradi su Federico II in via di realizzazione da parte di un gruppo di appassionati ed esperti che hanno affrontato l’impegno ognuno da un punto di visto specifico: cultura, politica, scienza, filosofia, arte, medicina, sociale.

Il vice presidente Giancarlo Catani ha sottolineato come l’interesse del club sia sempre stato rivolto alla sfera che comprende storia, turismo, economia, occupazione giovanile – in questo caso il progetto è rivolto a una nuova figura professionale – e gli appuntamenti che hanno caratterizzato l’anno sociale appena concluso sono stati tutti rivolti in quelle direzioni, ospitando nelle varie serate personaggi di alto livello nel loro campo d’azione.Nova Aesis

L’impegno di Nova Aesis sarà rivolto anche a ripristinare il Premio Valeria Moriconi – già ci sono stati diversi contatti anche con il Comune – e a promuovere, in collaborazione con la Fondazione Federico II Hohenstaufen, i percorsi federiciani.

p.n.

 

Continua a leggere

Curiosità

JESI / LA CONSIGLIERA COMUNALE 5 STELLE CLAUDIA LANCIONI FESTEGGIA IL PRIMO ANNO DI MANDATO

JESI, 19 luglio 2018 – Una festa frizzante quella di ieri sera al campo rugby di via Mazzangrugno per il primo anno di mandato di Claudia Lancioni, consigliera comunale 5 Stelle.
Amici e simpatizzanti hanno voluto essere presenti alla conviviale, c’era anche la consigliera regionale Romina Pergolesi, e un saluto telefonico è arrivato da parte dell’ex, che l’aveva preceduta sugli scranni dell’aula consiliare, Massimo Gianangeli, il quale le ha augurato di continuare il buon lavoro svolto.
«Sicuramente è stato un anno fatto di tanto lavoro, tanto studio, commissioni, documenti, mozioni e, poi, il Consiglio comunale dove ho cercato di portare con puntualità e onestà intellettuale le nostre istanze», ha sottolineato Claudia Lancioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

«Ho anche conosciuto belle persone che credono molto in quello che fanno, parlo dei consiglieri: ognuno a suo modo mi ha dato molto e poi sono orgogliosa della mia squadra 5 Stelle, sempre attiva, sempre al mio fianco. Sì, un anno intenso, che mi ha arricchito personalmente e politicamente, mi ha regalato molte soddisfazioni e la spinta a migliorare guardando sempre avanti».
Tanto che la consigliera ha deciso anche di iscriversi all’università quest’anno, alla facoltà di scienze della comunicazione. Un impegno in più, segno che le sfide non la spaventano.

 

Continua a leggere

Alta Vallesina

JESI / COL DIPLOMA SCIENTIFICO CORSI UNIVERSITARI ANCHE IN FRANCIA

JESI, 18 luglio 2018 – Doppia opportunità per i neo diplomati del Liceo “Da Vinci” di Jesi; potranno proseguire i loro studi sia frequentando corsi universitari in Italia, così come l’accesso ad una Università francese.

“Questo doppio rilascio di diplomi, reso possibile grazie ad un accordo intergovernativo tra i due Ministeri, sottoscritto nel 2009 – leggiamo in una nota del Liceo jesino – convalida un percorso scolastico veramente bi-culturale e bilingue”.

A beneficiare di questa opportunità non certo di poco valore, sono stati gli studenti delle classi 5° AL e 5° BL dell’indirizzo linguistico che “per la prima volta, in provincia di Ancona, insieme ad una sezione del Liceo “Stelluti” di Fabriano, hanno conseguito due diplomi: quello italiano ed il Baccalaurèat francese condensati dall’acronimo Esabac equivalente all’unione tra “Esami di Stato” (Italiano) e “Baccalaurèat” (francese).

Un ruolo importante nel portare a termine questa innovativa opportunità studentesca va sicuramente “al prezioso contributo e continuo supporto nel trienni dei docenti delle due classi , le insegnanti di francese: Giuliana Giuliani, Lorena Vitali, Joélle Di Paolo (convenzione in madrelingua) e gli insegnanti di soria, Giuseppe Bomprezzi e Francesca Rachetta. Per la valutazione finale della prova Esaba– prosegue la nota del Liceo Da Vinci – è stata designata dall’Ufficio Scolastico come commissaria esterna la professoressa d francese Antonella Nicoletti”.

s.b.

Continua a leggere

Ti possono interessare

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - per la pubblicità: commerciale@qdmnotizie.it - tatufoli.commerciale@qdmnotizie.it - tel. +39 349 1334145