Connect with us

Attualità

JESI / TORRE ERAP, AGNESE SANTARELLI: «CHIARIMENTI URGENTI»

L’Amministrazione comunale sfugge all’incontro richiesto dal Meet Up Spazio Libero e, in più, si chiede di sapere se il rappresentante della ditta che costruirà la torre sia stato indagato dalla Procura di Cassino

JESI, 22 marzo 2019 – Si è tornato a parlare della Torre Erap in Consiglio comunale. Ieri, 21 marzo, la consigliera Agnese Santarelli ha interrogato il Sindaco a la Giunta sul palazzo di sette piani che sorgerà a San Giuseppe.

Agnese Santarelli Jesi in Comune

Agnese Santarelli

La consigliera di Jesi in Comune ha evidenziato come il Meet Up Spazio Libero di Jesi,  che aderisce al coordinamento No Torre Erap, abbia fatto richiesta di un incontro all’Amministrazione comunale. «Incontro chiesto in maniera formale ormai più di un mese fa, allo scopo di avere dei chiarimenti circa l’impresa edile aggiudicataria dell’appalto per la costruzione della Torre. Richiesta ancora senza risposta». Un silenzio che lo stesso Meet Up ha denunciato, spiegando di aver anche chiesto un incontro in Regione (leggi l’articolo).

La questione, però, è anche un’altra e riguarda la ditta che si è aggiudicata l’appalto. Anche questo punto era stato sollevato dal Meet Up: «Si chiede di sapere se è vero che l’amministratore unico e legale rappresentante della Pro. Lav. di Latina, impresa che si è aggiudicata l’appalto per la costruzione della Torre Erap, sia lo stesso imprenditore che con la ditta A&PP di Latina avrebbe subito il sequestro di un cantiere da parte dell’autorità giudiziaria di Gaeta e risulterebbe essere stato recentemente indagato, insieme ad altri, dalla Procura di Cassino per reati collegati all’ottenimento di una concessione edilizia».

L’assessore Renzi ha chiarito che l’affidamento dei lavori è stato fatto dall’Erap. Non un “” netto ma implicitamente ha confermato i timori del Meet Up: «Senza provvedimenti dell’autorità giudiziaria nemmeno l’Erap può fare niente se non monitorare» ha aggiunto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.