Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / TORNA “LIRICOSTRUIAMO”, LIRICA ON THE ROAD NEI LUOGHI DEL TERREMOTO

Terza edizione per lirica nei luoghi del sisma: torna “Liricostruiamo”

 

Il programma di LiricoStruiamo 2019

FABRIANO 18 luglio 2019 – La Camerata Musicale del Gentile lancia la terza e della “lirica on the road”, pronta per ripartire a bordo del furgoncino OM “Orsetto” verso un nuovo tour itinerante nelle zone colpite dai terremoti del 2016.

Esperienza che taglia il traguardo della terza edizione e si presenterà di città in città usando come palco per i cantanti l’ “Orsetto” e come buca per l’orchestra la strada, ad un respiro di distanza dal pubblico. Dopo “La Traviata” di Giuseppe Verdi e  “La Bohème” di Giacomo Puccini lo scorso anno quest’anno in scena andranno “Le nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart.

Per mettere in scena l’opera del genio di Salisburgo ancora una volta una nutrita pattuglia di cantanti e musicisti diretti dal Maestro Lorenzo Sbaffi. Non solo le arie, ma un’opera completa portata in scena da 6 nazionalità di musicisti diverse e totalmente gratuita per gli spettatori.

L’opera come scelta “popolare” per raccontare una musica colta e considerata erroneamente ostica. “Opera lirica come collante nazionale, con le arie più famose conosciute anche da chi non ha mai studiato musica”, ha spiegato il Maestro Sbaffi (anche docente presso il conservatorio “Mascagni” di Livorno). Nessun contributo pubblico, ma sostegno da privati che si sono messi a fianco della Camerata Musicale del Gentile per far marciare il progetto di “ricostruzione morale” delle comunità”.

Dal 29 luglio al 6 agosto

Partenza da Fabriano, una vera e propria data 0 prevista per il prossimo 29 luglio. 7 tappe, compresa quella della città della carta con uno spettacolo nei cuori delle comunità cancellate dai terremoti. Opera lirica come cultura “alta”, ma con lo spirito di riportare la vita anche all’intero delle zone rosse.

Il tour, che nelle due scorse edizioni ha raggiunto già dodici località, abbraccerà idealmente le tre Regioni ferite, dall’alto Lazio (Cittaducale, ma anche Configni), attraverso l’Umbria (Castelluccio di Norcia) alle Marche (Muccia, Fabriano, fino a Sassoferrato). Prima tappa ufficiale del tour a Roma, presso il complesso monumentale di San Salvatore in Lauro, sede del Pio Sodalizio dei Piceni.

Ultimo concerto a Castelluccio di Norcia, una scelta di cuore per il Maestro Sbaffi, con sopralluoghi per cercare di capire come e dove posizionare “la scena” e disporre l’orchestra. Sarà la piazzetta ai piedi del centro storico di Castelluccio, ancora pesantemente danneggiato dai terremoti del 2016/17.

“Un modo per riallacciare i fili di comunità ancora pesantemente afflitte dai terremoti” ha osservato l’assessore alla cultura Ilaria Venanzoni.

Il programma completo

29 Luglio ore 21 – Anteprima, Tappa 0: Fabriano (AN) con le seguenti attività collaterali:

22 Luglio ore 16.00-19.30 e 23 Luglio ore 11.00-13.00 e 15.30-19.30 prove musicali aperte a Fabriano

presso Oratorio della Carità, alle ore 20.00 Opera Caffè presso Enoteca Mercato Coperto in Piazza Garibaldi

(incontro divulgativo con il cast artisti e aperitivo).

30 Luglio ore 20.30 – Tappa 1: Roma, Complesso monumentale di San Salvatore in Lauro.

1 Agosto ore 21 – Tappa 2: Muccia (MC).

2 Agosto ore 21 – Tappa 3: Cittaducale (RI).

4 Agosto ore 21 – Tappa 4: Configni (RI).

5 Agosto ore 21 – Tappa 5: Sassoferrato (AN) con concerto strumentale dei solisti della Camerata Musicale del Gentile.

6 Agosto ore 21 – Tappa 6: Castelluccio di Norcia (PG).

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche