Connect with us

Cronaca

JESI / Guanti e mascherine gettati a terra: iniziativa del Circolo “Azzaruolo”

mascherine rifiuti

Sensibilizzare la popolazione invitando a scattare una foto a questi dispositivi abbandonati per strada o sui marciapiedi

JESI, 28 aprile 2020 – Il Circolo Legambiente Azzaruolo di Jesi lancia un’iniziativa di sensibilizzazione contro gli abbandoni di guanti e mascherine ormai assiduamente adoperati vista l’emergenza sanitaria in corso.

Francesca Paolini - circolo Azzaruolo

Francesca Paolini

«Portando fuori il cane mi capita sepesso di vedere guanti e mascherine buttati a terra – racconta Francesca Paolini, presidente del Circolo Azzaruolo – . Il problema è evidente: proabilmente per la fretta di toglierli, questi dispositivi vengono buttati per terra. Insieme a Legambiente e con il Circolo Azzaruolo, con i quali ci riuniamo in maniera virtuale, è emerso il problema di questi “rifiuti del Covid-19″. Il timore è che questi cattivi comportamenti potrebbero peggiorare quando si potrà uscire con l’obbligo di indossare la mascherina».

Andreoli immobiliare 01-07-20

L’idea del Circolo jesino è quella di sensibilizzare la popolazione invitando gli jesini a scattare una foto ai cosiddetti “rifiuti del Covid-19″, guanti e mascherine appunto, rinvenuti lungo le nostre strade e marciapiedi e inviarli alla pagina Facebook Legambiente Circolo “Azzaruolo” Jesi o all’indirizzo mail legambiente.azzaruolo@gmail.com.

«Colgo l’occasione per ricordare che tali rifiuti insieme a fazzoletti di carta non vanno differenziati ma vanno gettati nel grigio, per il resto si continua a fare la raccolta differenziata come si è fatto fino a ora».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.