Connect with us

Cronaca

JESI / Il Pronto soccorso rischia di perdere un altro medico

«Siamo in piena emergenza», spiega Pasquale Liguori, coordinatore del Tribunale per i diritti del malato

JESI, 24 novembre 2021 – Il pronto soccorso dell’ospedale “Carlo Urbani” rischia di perdere un altro medico entro fine anno.

Pasquale Liguori

A fronte di un organico previsto di 15, e alla luce di quelli già persi prima dell’estate, la struttura potrebbe dover fare a meno di un’altra unità entro fine 2021, per un totale di «meno sette medici», spiega Pasquale Liguori, coordinatore del Tribunale per i diritti del Malato (TdM), che non nasconde timori.

Andreoli immobiliare 01-07-20

«Come TdM avevamo chiesto un triage esterno per garantire la sicurezza all’ingresso del pronto soccorso, così da consentire alle persone positive al virus di avere un ingresso diverso rispetto agli altri, ma se non ci sono medici come si fa? Un problema enorme visto che siamo nel pieno della pandemia».

Liguori non nasconde la sua preoccupazione: «Si deve anche affrontare il picco influenzale, insomma è un dramma».

Lo scorso mese di maggio la struttura jesina del pronto soccorso aveva già perso cinque medici, ma ora la situazione è peggiorata e non mancano i timori. Il consigliere comunale del Partito democratico, Lorenzo Fiordelmondo, ha presentato un’interrogazione per il Consiglio della prossima settimana dove rileva come «la pianta dei medici di pronto soccorso pare essere in forte sotto organico, essendo questi ultimi chiamati anche a sopperire alle carenze di altre strutture ospedaliere e che proprio per questo la Regione è stata più volte sollecitata a un intervento risolutivo», e chiede un confronto tra l’Asur e il Comune di Jesi.

Eleonora Dottori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche

Condividi
 
 
Continua a leggere
Lascia un commento
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments


Meteo Marche

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x