Connect with us

Cronaca

JESI / L’Anpi: «Cercaci: le scuse non bastano, dimissioni»

La sezione jesina dell’Associazione dei partigiani: «Sia denunciato al Prefetto questo reato»

JESI, 28 luglio 2021 Chiede le dimissioni della consigliera comunale ed esprime sdegno l’Anpi di Jesi per la vicenda che ha visto coinvolta la consigliera comunale Chiara Cercaci, Jesiamo, che si è sventolata con il tricolore di Salò, a mo’ di ventaglio.

«Condanna all’ignobile comportamento tenuto dalla consigliera Cercarci che usa come ventaglio una bandiera della Rsi durante un diretta sul web. Vogliamo ricordare al sindaco Bacci che tale comportamento costituisce reato pertanto non sono sufficienti le scuse a sanare il grave affronto alla società democratica e all’Amministrazione comunale che deve essere distante anni luce, in questo specifico caso, dal regime fascista che per venti anni ha insanguinato l’Italia e la nostra città».

Andreoli immobiliare 01-07-20

«Quindi chiediamo che il Sindaco in rappresentanza di tutti i cittadini di Jesi prenda una posizione netta e coerente con i principi democratici che ritiene di rappresentare e quindi di allontanare la consigliera dal
Consiglio comunale e di segnalare al Prefetto tale reato
, le scuse non sono sufficienti a sanare questa
situazione
che ha avuto risonanza in tutta Italia».

(e.d.)      

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche