Connect with us

Cronaca

JESI / PARCO DEL VALLATO: SASSI CONTRO LE FINESTRE DELLE ABITAZIONI, COLPITO UN UOMO CHE GUARDAVA LA TV

Via Donatori di Sangue

JESI, 21 agosto 2018Colpito da un sasso a una gamba mentre sta guardando pacificamente la tv in casa.

Ennesimo episodio di violenza gratuita al Parco del Vallato, verificatosi nella serata di lunedì 20, dopo cena, quando alcuni ragazzi hanno iniziato a lanciare sassi contro le finestre, in questa stagione naturalmente aperte, degli appartamenti che si affacciano su via Donatori di Sangue (foto in primo piano), che delimita il parco stesso.

Andreoli immobiliare 01-07-20

E non è finita lì, perché poi hanno continuato a bersagliare dall’altra parte, da via delle Setaiole, sempre gli stessi appartamenti, ma dal lato opposto.

A riferire le gesta della banda di minorenni in azione, il presidente del Comitato Parco del Vallato e via del Molino, Damiano Paoletti, che precisa come «alcuni condomini, a quel punto, sono scesi in strada, per fortuna l’uomo colpito non aveva riportato gravi conseguenze, allertando nel contempo le forze dell’ordine» ma intanto la baby gang se l’era data a gambe levate facendo perdere le proprie tracce prima dell’arrivo dei Carabinieri.

Via delle Setaiole

Via delle Setaiole

«Questa zona sta diventando davvero un vero e proprio Far West – commenta Paoletti – tanto che non è più possibile andare a dormire tranquilli. La gente ha paura anche a scendere dal centro utilizzando l’ascensore. Da tempo sono state richieste telecamere di video sorveglianza che possano costituire un deterrente a simili episodi sconcertanti, ma ancora non c’è nulla, la gente è stanca e non è più disposta a subire simili situazioni. Qui ci sono donne, bambini, anziani e la paura si tocca con mano. Spero che chi di dovere raccolga questo nostro appello, perché poi spesso la cura è peggiore della malattia».

Parco del Vallato

Parco del Vallato

Situazione difficile e allarmante, quindi, che si innesta in un contesto che ha già visto cestini dei rifiuti divelti e sparsi per il parco insieme  a sudiciume e spazzatura, lo sfregiare auto in sosta, urla e musica a tutto volume di notte, scazzottate, persone infastidite, spaccio di stupefacenti. Di tutto.

Ma da settembre, fa sapere ancora Paoletti «riprenderanno le attività, volte alla sicurezza, del Comitato, composto da quanti, senza casacche politiche, vogliono ripristinare una situazione di civile convivenza e fruizione tranquilla dell’area verde, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, le forze dell’ordine e i cittadini. Anche se i progetti e le iniziative da mettere in campo sono ancora tante. I risultati ottenuti, come la maggiore illuminazione, le telecamere che verranno installate a breve e il maggiore pattugliamento, ci spingono a continuare verso questa direzione».

(c.ade.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche