Connect with us
TESTATA -

Cronaca

JESI / Regione e Comune, c’è l’intesa sul Ponte San Carlo: arrivano 3,5 milioni

Obiettivo, avviare i lavori nella seconda metà del 2021

JESI, 1 maggio 2020 – Approvato dalla Giunta il protocollo d’intesa tra Comune di Jesi e Regione Marche sulla messa in sicurezza del Ponte San Carlo.

Ponte San CarloChiuso al traffico pesante, da circa due anni, compresi mezzi di soccorso e per il trasporto scolastico, il ponte andrà demolito: sono 2 i milioni messi a disposizione dalla Regione per l’intervento di messa in sicurezza, un altro milione e mezzo per l’intervento di demolizione e ricostruzione dell’infrastruttura.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Della copertura finanziaria della restante quota parte dell’investimento, stimata in 1.500.000 euro, in base al protocollo d’intesa, devono farsi carico il Comune di Jesi e i gestori dei sottoservizi coinvolti.

Quest’ultima quota potrà essere soggetta a rideterminazione a seguito della definizione delle successive fasi progettuali nonché della puntuale definizione del costo dello spostamento delle reti dei sottoservizi presenti sul ponte.

L’infrastruttura, spiega la Giunta nel documento istruttorio, a seguito degli eventi sismici che hanno colpito la Regione Marche a partire dall’agosto 2016 è stata sottoposta a sopralluogo: in questa occasione sono state riscontrate anomalie sulla struttura portante ed un precario stato di conservazione degli elementi portanti del ponte  di via Marconi.

Il Comune di Jesi ha incaricato un tecnico esterno all’Ente per procedere alla verifica della stabilità della struttura portante dell’infrastruttura: la relazione dell’aprile 2018 ha evidenziato uno stato di conservazione compromesso caratterizzato dal diffondersi di estesi fenomeni di ossidazione nelle armature.

Indispensabile, quindi, procedere  con la soluzione più conveniente e tecnicamente efficace, risultata essere la demolizione e la ricostruzione .

L’intervento comporta lo spostamento provvisorio delle reti dei sottoservizi attualmente presenti sul ponte e il successivo ripristino definitivo delle stesse.

«Il ponte – si legge nel documento – seppur posto all’interno del territorio del Comune di Jesi intercetta un flusso veicolare strategico per un territorio ben più vasto. Infatti il ponte dista circa 1 km dall’uscita Jesi Centro della Statale 76 e pertanto costituisce passaggio preferenziale per il flusso veicolare intercettato da tale uscita con destinazione o origine Jesi«.

«Per i Comuni limitrofi la viabilità che intercetta il ponte San Carlo rappresenta il punto più agevole di accesso alla città di Jesi dove si collocano strutture di interesse pubblico essenziali quali l’ospedale “Carlo Urbani”, scuole di secondo grado, ecc…».

Allo stato attuale il costo dell’intervento risulta dallo studio di fattibilità tecnica economica approvato dalla Giunta comunale con deliberazione del 13 dicembre 2019 ed è stimato in 5.000.000 di euro, fatta salva la possibile rideterminazione del costo dell’opera a seguito della definizione delle successive fasi progettuali, definitiva ed esecutiva.

L’obiettivo è quello di avviare i lavori nella seconda metà del 2021.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi