Connect with us

Attualità

CINGOLI / Adamo Gentilini Raffioni nuovo presidente della Pro Loco

«Rinnoveremo presenza sul web e brochure, andremo di pari passo con l’Amministrazione comunale per la promozione del territorio»

CINGOLI, 12 luglio 2020 – È Adamo Gentilini Raffioni il nuovo presidente della Pro Loco di Cingoli. Venerdì 10 luglio, infatti, i nuovi membri del direttivo dell’associazione hanno nominato il 53enne artigiano orafo cingolano come massima carica del collettivo, dopo le elezioni del 3 luglio scorso.

Il nuovo consiglio direttivo

Al suo fianco ci saranno il vice presidente Mirco Compagnucci, il segretario Matteo Zannini, la tesoriera Sofia Nuccelli e il consigliere Tommaso Gentilini Raffioni. Beatrice Strappa è stata nominata presidente del collegio dei revisori dei conti, completato da Matteo Cacciamani ed Asia Ricci, mentre Federica Vittori e Riccardo Tosi hanno nominato Luca Scalpelli quale presidente del collegio dei provibiri.

Le prime parole di Gentilini Raffioni

Il nuovo consiglio inizierà il suo mandato in un periodo storico altamente delicato.

«Questo direttivo – spiega il nuovo presidente – entra in uno stato di emergenza nazionale che ha già delineato la guida da seguire. Nei limiti del possibile cercheremo di reinterpretare alcuni eventi, ma il più del lavoro sarà concentrato sulla promozione. Useremo tutti i canali possibili del web e dei social network, con un nuovo sito internet, una nuova grafica, immagini e una finestra dove inseriremo le attività ricettive e commerciali. Tutto questo sarà fatto per dare l’idea che a Cingoli, oltre a dormire, mangiare e fare sport, si può anche acquistare».

Non finiscono qui le iniziative del nuovo gruppo dirigente.

«Allestiremo – chiarisce Gentilini Raffioni – anche un blog ed è qui che entrano in campo le esperienze dei giovani nel gestire i social network. Rinnoveremo graficamente anche le locandine e le brochure, rendendole più semplici e intuitive. Tra i nostri impegni ci saranno anche le aperture delle strutture museali e le visite turistiche, oltre alla gestione dell’area camper».

Il nuovo direttivo della Pro Loco sotto Porta Pia, accanto all’ufficio turistico Iat

La collaborazione con il Comune

Il nuovo consiglio assicura collaborazione con il Comune di Cingoli.

«Entriamo – dice il presidente – con un nuovo statuto che rende più indipendente l’associazione, ma ciò non toglie che la nostra strada andrà di pari passo con quella dell’Amministrazione comunale. Con l’assessore al turismo Cristiana Nardi abbiamo già intuito che una Pro Loco che funziona amplifica il lavoro fatto da entrambi gli enti. In sostanza, cercheremo di spianare la strada per il momento in cui sarà tutto libero».

L’assessore Nardi commenta con grande entusiasmo questo nuovo consiglio.

«È un vivace e giovane gruppo di amici – ha detto – che hanno deciso di unire le loro forze, le loro idee, la loro voglia di mettersi in gioco per il nostro paese, guidati dall’esperienza e dalla maturità del nuovo presidente Adamo Gentilini Raffioni, già noto e apprezzato nel territorio per la sua presidenza nell’Ascat (associazione dei commercianti cingolani, ndr) e per la sua attività di orafo».

Nell’Amministrazione comunale c’è molta fiducia proprio per via della giovane età del direttivo.

«Credo – spiega l’assessore Nardi – sia un ottimo segnale il fatto che dei giovani si affaccino a una realtà così importante, spero sia di esempio ad altri ragazzi. Abbiamo bisogno di tramandare, anche con un pizzico di freschezza, le nostre tradizioni, i nostri sapori, la nostra storia e le nostre bellezze. Sono temi molto apprezzati dal nuovo turista, che è sempre più alla ricerca di nuovi luoghi e delle loro tipicità. Mi sento quindi di ringraziare e di augurare al nuovo direttivo della Pro Loco un buon lavoro, auspicando una collaborazione leale e produttiva».

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche