Connect with us

Attualità

FALCONARA / Barriere fonoassorbenti, il sindaco incontra Acquaroli

In Regione il governatore ha parlato del problema con Stefania Signorini e Nicola Barbieri primo cittadino di Mondolfo

FALCONARA, 13 gennaio 2020Le barriere fonoassorbenti di Rete Ferroviaria Italiana sono state più volte contestate dall’Amministrazione comunale falconarese.

In una delibera del novembre 2018 il sindaco Stefania Signorini ne spiegava le motivazioni: deturpamento del paesaggio, perché le barriere alte fino a otto metri eliminerebbero del tutto la vista del mare; aggravamento dell’inquinamento dell’aria, perché stando a uno studio le barriere ostacolerebbero il ricircolo dell’aria, in particolare della brezza marina e quindi le polveri sottili e gli inquinanti derivanti dal traffico veicolare lungo la strada Flaminia impiegherebbero più tempo per dissolversi; deprezzamento economico degli immobili che sorgono lungo la Flaminia, che da vista mare diventerebbero vista muro e chi li occupa subirebbe un maggiore inquinamento; limitazioni per lo stesso Comune di Falconara nel pianificare l’assetto urbanistico del territorio e definitiva separazione dalla città dal mare; limitazioni pratiche durante il periodo di realizzazione dell’opera, che comporterebbe lavori per 63 mesi, 3.525 metri quadri occupati e durante l’apertura dei cantieri circa 200 parcheggi in via Flaminia sarebbero inutilizzabili.

Il sindaco di Falconara, Stefania Signorini

Oggi il sindaco di Falconara Stefania Signorini e quello di Mondolfo Nicola Barbieri hanno incontrato il presidente della Giunta regionale, Francesco Acquaroli (foto in primo piano), al quale hanno chiesto sostegno per contrastare il progetto che Rfi intende realizzare lungo la linea ferroviaria adriatica.

Una battaglia che coinvolgerà anche i comitati di cittadini sorti nelle città marchigiane coinvolte dal progetto: per il 28 gennaio è infatti previsto un incontro in Regione al quale saranno invitati i rappresentanti degli stessi comitati No al muro, sì al mare. Lo scopo è quello di mobilitare insieme istituzioni e cittadini in questa battaglia, che ha visto subito una grande partecipazione di enti locali e popolazione dei territori che verrebbero interessati dalle barriere.

Acquaroli, in qualità di deputato, aveva partecipato al Consiglio comunale aperto che il Comune di Falconara aveva organizzato il 15 febbraio 2019 proprio per creare una sinergia tra istituzioni e comitati e successivamente aveva presentato un’interrogazione parlamentare proprio sulla questione delle barriere. I sindaci Signorini e Barbieri, durante l’incontro con il presidente della Giunta regionale, hanno affrontato anche il tema dell’arretramento della ferrovia lungo la costa adriatica, progetto sostenuto da entrambi.

Per ridurre il rumore provocato dal passaggio dei treni il Comune di Falconara ha proposto in alternativa alle barriere soluzioni meno impattanti, come il rinnovo delle rotaie e del materiale rotabile, dato che quelli più moderni riducono drasticamente la rumorosità.

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
1 Comment
0 0 vota
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Carlo
Carlo
13 Gennaio 2021 20:51

Credo che sia la statale Adriatica non la Flaminia

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x