Archivi giornalieri: 11 giugno 2017

FABRIANO / AMMINISTRATIVE 2017: AFFLUENZA AL 57,10%

FABRIANO, 11 giugno 2017 – Ecco l’affluenza definitiva: la città della carta ha risposto con un  57,10% 

Questo il numero dei votanti complessivi (14.381). Un numero che, se confrontato con quello delle ultimi amministrative (69,77% e 17.643 voti totali), parla di un calo netto dell’affluenza.

Parte immediatamente lo spoglio, con risultati che inizieranno ad esser chiari nel corso della nottata. Sale la tensione tra i candidati e tra gli aspiranti consiglieri comuanali. Il destino politico di tutti è “appeso” ad una scheda elettorale.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

LETTERE&OPINIONI / IL PARCO ZOO FALCONARA REGALA LIBRI ALLE SCUOLE

VALLESINA, 11 giugno 2017 – I libri entrano nelle scuole grazie all’impegno del Parco Zoo Falconara che ha aderito all’iniziativa “Aiutaci a crescere, regalaci un libro”, promossa a livello nazionale dalla catena di librerie Giunti al Punto. Il giardino zoologico ha acquistato 60 nuovi volumi nel punto vendita di Ancona, che andranno ad arricchire le biblioteche della scuola d’infanzia  Il Giardino dei Bambini di Monte San Vito e della  scuola primaria di Grottaccia di Cingoli. Ieri mattina maestre e piccoli alunni dell’asilo di Monte San Vito hanno ricevuto dalle mani dello staff dello zoo una raccolta di 26 titoli, mentre la cerimonia di consegna di 34 libri alla elementare di Grottaccia è in programma a settembre. Il Parco Zoo Falconara ha aderito all’iniziativa per contribuire a promuovere la lettura tra i più piccoli e sostenere, insieme a Giunti al Punto, il percorso di crescita e di formazione dei ragazzi, la diffusione della cultura e dell’amore per la lettura, attraverso la realizzazione di un servizio educativo.

VALLESINA / “PREMIO CARLO URBANI”, ALLA CERIMONIA UNA NUTRITA RAPPRESENTANZA DI SCUOLE MARCHIGIANE

VALLESINA, 11 giugno 2017 – Ad integrazione della notizia relativa alla cerimonia di consegna del Premio Carlo Urbani nella prestigiosa sede della Sala della Lupa della Camera dei Deputati alla presenza della Presidente, Laura Boldrini, gli organizzatori dell’evento comunicano che gli istituti scolastici presenti alla cerimonia sono aumentati; oltre alle delegazioni di studenti provenienti dalla scuola media “Savoia” di Jesi e i loro coetanei di Recanati, faranno parte della delegazione giovani studenti del Polo Culturale di Montegiorgio, Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare, oltre agli studenti del Liceo Scientifico “Medi” di Senigallia.

Come si ricorderà il premio Carlo Urbani, consistente in due borse di studio per  complessivi 9.000,00 euro e giugno alla sua seconda edizione, è stato vinto dalle dottoresse Silvia Duranti e Francesca Moretti che hanno già partecipato allo stage formativo del Master in Medicina Tropicale e Salute Globale tenutosi nel laboratorio di Sanità Pubblica “Ivo de Carneri” a Pemba, in Tanzania.

“Tale premio – ha ricordato Emilio Amadio, Presidente dell’Associazione Italiana Carlo Urbani (AICU), organizzatore del concorso – fu consegnato la prima volta a Camerino nel 2015 in concomitanza con l’inaugurazione dell’anno accademico dell’Unicam. In quell’occasione, la Presidente della Camera Laura Boldrini, che ringrazio per l’onore dell’invito presso questa prestigiosa Istituzione, espresse il desiderio di ospitare a Montecitorio la seconda edizione del Premio. Un atto di vicinanza a Carlo Urbani e ai suoi valori che si concretizza con la cerimonia di lunedì 12 giugno a Roma a suggello di un triennio di lavoro, intenso e gratificante, vissuto nel solco degli ideali di Urbani”.

(s. b.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / COMUNALI 2017: ALLE 19 HA VOTATO IL 38,02% DEGLI AVENTI DIRITTO

FABRIANO, 11 giugno 2017 – Seconda rilevazione fabrianese. Alle 19 i votanti sono stati 9.573.

Una percentuale del 38,02%, mentre 5 anni fa la seconda rilevazione si attestò intorno al 37,17%  . Bisogna però ricordare che il primo turno di 5 anni si svolse nell’arco di due giornate, il 6 e 7 maggio.

Il prossimo aggiornamento sarà quello delle 23, e sarà anche quello conclusivo, con l’affluenza definitiva del primo turno.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI AMMINISTRATIVE / ALLE ORE 19 HA VOTATO IL 37,44% SEGGIO APERTO ANCHE PER IL CONSIGLIERE STRANIERO

JESI, 11 giugno 2017 – L’affluenza alle ore 19 è stata pari al 37,44% (12.199 votanti). Alle comunali del 6 e 7 maggio 2012 fu del 33,44% (10.994 votanti).

Silvia Gregori

L’affluenza dunque è in crescita come già si era manifestato con il dato delle ore 12 ma non di tanto: + 3%.

Rispetto alla precedente tornata amministrativa di voto,  le 41 sezioni restano aperte solo oggi, fino alle 23, poi lo spoglio.

Il dato definitivo del 2012 fu del 64,05% (21.056 votanti). In pratica furono ben 11.817 gli aventi diritto che non si presentarono al seggio.

Alle 23 inizieranno subito le operazioni di scrutinio.

Oltre al primo cittadino e ai 25 rappresentati della nuova assemblea al Municipio di Jesi si vota anche per il consigliere comunale straniero aggiunto. In questo caso tutti gli elettori aventi diritto hanno ricevuto al loro indirizzo il certificato elettorale. Il seggio, unico per tale operazione, è stato istituito presso la Scuola Media Federico II in piazzale San Savino. E’ stata presentata un’unica candidatura ed è quella di Kazi Fokhrul Islam originario del Bangladesh ed alle 18 si erano presentate 212 persone, su 2400 aventi diritto, con una affluenza del 9%.

Qualora nessuno dei candidati sindaco raggiungesse la quota del 50 per cento più uno delle preferenze, si andrà al ballottaggio il 25 giugno e a sfidarsi saranno i primi due candidati che hanno ottenuto più voti. A quel punto anche la composizione ufficiale del Consiglio Comunale dovrà attendere l’esito del ballottaggio.

Nel pomeriggio alla scuola Leopardi anche l’ultimo candidato Sindaco, Silvia Gregori, ha votato. Gli altri cinque – Bertini, Bacci, Lucaboni, Pirani, Animali – lo avevano fatto tutti questa mattina.

da web tgcom24

 

In mattinata tuttavia è accaduto un fatto curioso. Un errore nel sito web della testata TGcom24 ha riportato nella foto del candidato Sindaco del Movimento 5 stelle Luca Bertini

la figura di un altra persona che nulla ha a che fare con il rappresentante grillino. L’interessato ci ha riso sopra, come era ovvio che fosse, rilasciando una simpatica ed ironica battuta: “anche lì mi hanno sostituito…”.

 

 

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

FABRIANO / LA CORSA DEI CANDIDATI SINDACO

 

FABRIANO, 11 GIUGNO 2017 – Partita anche per i 6 candidati sindaco la “corsa” a Palazzo Chiavelli. Tutti e 6 si sono presentati alle urne nelle prime ore della giornata. Il primo a votare è stato il candiato del Movimento 5 Stelle Gabriele Santarelli. Intorno alle ore 8.30 il pentastellato ha deposisato la scheda all’interno dell’urna. Secondo a presentarsi al seggio è stato il candidato del Partito Comunista dei Lavoratori Crescenzo Papale, che intorno alle ore 9.30 ha deciso di rompere gli indugi e presentarsi nella propria sezione elettorale. Terzo, in questa paricolarissima “gara contro il tempo”, è stato Vincenzo Scattolini candidato sindaco per Fratelli d’Italia/Alleanza Nazionale, Lega Nord ed una civica che porta il suo nome sostenuta anche dalla Democrazia Cristiana. Il voto è stato espresso intorno le 10.45.

Quarto ecco arrivare Vinicio Arteconi (Fabriano Progressista), che poco dopo le 11 si è presentato al seggio per esprimere il proprio voto. Quinto nella “corsa al seggio” ecco il candidato della Lista Janus Silvano D’innocenzo, con l’arrivo al seggio pochissimi minuti prima delle ore 11.30. Ultimo ad aver eserciato il proprio diritto di voto il candidato del centrosinistra (Pd e 3 liste civiche a sostegno) Giovanni Balducci, che ha scelto il primo pomeriggio dopo una mattinata di relax.

(s.s.)

 

 

 

 

 

JESI / SERATA DI SUCCESSO AL TEATRO MORICONI PER I 40 ANNI DELLA SCUOLA MUSICALE PERGOLESI

JESI, 11 giugno 2017 – Il teatro studio “Valeria Moriconi” di Jesi, gremito di pubblico, ha applaudito i ragazzi della sezione teatro e della sezione classica della Scuola Musicale “G.B.Pergolesi” di Jesi per lo spettacolo “Il Bambino dimenticato” liberamente tratto da “Il Cerchio di gesso del Caucaso” di Bertold Brecht, andato in scena sabato sera nell’ambito delle iniziative del quarantennale di fondazione della Scuola.

L’iniziativa, realizzata col patrocinio del Comune di Jesi e la collaborazione della Fondazione Pergolesi Spontini, ha visto gli allievi della sezione teatro portare in scena la rielaborazione di un’antica leggenda orientale che viene ripresa e ambientata in Georgia, nel Caucaso, con la vicenda del piccolo Michele, figlio legittimo del Governatore, abbandonato durante una rivolta dalla madre che preferisce salvare il suo prezioso guardaroba. Il piccolo principe viene salvato e accudito con amore da una sguattera, ma dopo due anni la situazione politica si calma e la madre torna a riprendere il bambino. Uno strampalato giudice dovrà stabilire l’affidamento di Michele, perché entrambe le donne reclamano il bambino come proprio…

Le parti recitate sono state inframmezzate da performance live degli allievi musicisti Serena Stronati, Elisa Ciriacò, Riccardo Stronati, Chiara Santinelli, Sara Bonci, Virginia Barchiesi, Riccardo Bongiovanni, Alessandro Iencinella, Andrea Paladini, Tommaso Scarponi. Lo spettacolo, a chiusura dell’anno scolastico della Scuola Pergolesi, ha ottenuto il consenso del pubblico. Applauditissimi gli attori Andrea Anderlucci, Stefano Ballarini, Eleonora Dellabella, Rita De Rosa, Marta Dottori, Enrico Duca, Giada Lancioni, Maria Luce Merli, Cecilia Palombini, Stefano Piergigli coordinati alla regia da Michele Ceppi. Da sottolinare la collaborazione tecnica a cura di Stefano Squadroni, Marco Santarelli, Michele Scaloni su progetto grafico di Stefano Ballarini.

Lo spettacolo teatrale di fine anno è ormai un appuntamento fisso nel calendario della Scuoladice il direttore della Scuola Musicale G.B.Pergolesi di Jesi Sergio Cardinalie ‘Il Bambino dimenticato’, liberamente tratto da ‘Il Cerchio di Gesso del Caucaso’ portato in scena quest’anno, si inserisce nelle iniziative con cui celebriamo i nostri 40 anni e ripartiamo guardando al futuro con nuovi progetti e collaborazioni. In programma anche una settimana di concerti alla Chiesa di San Nicolò (al via dal 19 giugno) e il saggio musicale di chiusura, il 1 luglio in piazza della Repubblica, inseriti nel cartellone di eventi de La Città Risuona”.

 

 

JESI / CENTRO STORICO, PARZIALMENTE INAGIBILE UN PALAZZO

JESI, 11 giugno 2017 – Non ci sono solo le elezioni ad animare la domenica degli jesini, perché intorno le ore 11 i Vigili del fuoco sono intervenuti in un palazzo del pienissimo centro storico per mettere in sicurezza un cornicione pericolante e verificare le condizioni di una trave.

Allertati dalla proprietaria i pompieri sono arrivati sul posto – zona piazza Oberdan lato Circolo Cittadino – ed hanno raggiunto l’area di operazione attraverso l’utilizzo di una autoscala .

Rimesso in sicurezza il cornicione, con le parti pericolanti immediatamente eliminate, la verifica è poi proseguita con la trave, e dopo aver verificato insieme all’Ingegnere comunale i Vigili del fuoco hanno deciso di dichiarare inagibile a scopo precauzionale il terzo piano dello stabile (ovvero quello immediatamente al di sotto del tetto).

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / ELEZIONI COMUNALI DATI AFFLUENZA ALLE URNE ORE 12: 16,98%

JESI, 11 giugno 2017 – Sono confortanti, rispetto al passato, i primi risultati relativi alla percentuale di elettori che in questa mattinata di voto si sono recati alle urne.

Ecco i primi dati dell’affluenza alle ore 12.

In tutti 41 seggi è del 16, 98% (5534 votanti)  rispetto al 10.62% (3491 votanti) delle Amministrative 2012.

Lucaboni e Pirani si stringono la mano prima di votare

Ciò che preoccupava di più i candidati sindaco, è la scarsa affluenza alle urne che potrebbe verificarsi nell’unico giorno di voto per l’elezione del primo cittadino e del consiglio comunale.

Dai primi dati rilevati però, la situazione sembrerebbe essere buona e in miglioramento rispetto alle tornate elettorali degli anni precedenti. Va ricordato comunque che nelle precedenti amministrative del 2012 si votò in due giorni domenica 6 maggio e lunedì 7 maggio. Questa volta gli elettori aventi diritto sono 32.586 (15.517 uomini, 17.069 donne) contro i 32.873 (15.555 uomini, 17.317 donne) del 2012. A presentarsi per la prima volta al seggio 209 persone di cui 114 donne e 95 uomini. Ricordiamo che c’è un Sindaco da eleggere e 24 Consiglieri Comunali.

Silvia Gregori

In corsa a Sindaco: Massimo Bacci (Jesinsieme, Patto per Jesi, Insieme Civico e Jesiamo); Luca Bertini (Movimento 5 Stelle); Silvia Gregori (Lega Nord); Samuele Animali (Laboratorio Sinistra, Jesi in Comune); Osvaldo Pirani (Pd, Jesi Sostenibile); Massimiliano Lucaboni (Libera Azione).

In corsa per uno scranno in Municipio 248 aspiranti.

Se nessuno dei sei candidati a Sindaco raggiungerà dopo la chiusura dei seggi prevista per questa sera alle ore 23, quando subito dopo si inizierà lo spoglio, il 50%+1 dei voti, i primi due si contenderanno la carica nel ballottaggio di domenica 25 giugno. A quel punto anche la composizione del nuovo Consiglio Comunale dipenderà da chi indosserà la fascia tricolore di primo cittadino.

 

Il primo dei candidati a recarsi al seggio è stato Luca Bertini (scuola Garibaldi ore 8,30), seguito da Massimiliano Lucaboni e Osvaldo Pirani che si sono anche incontrati alla scuola Federico Conti dandosi la mano e facendosi reciprocamente un in bocca al lupo. A seguire, circa le 10, al seggio sito nell’ex Orfanatrofio si è recato a votare Massimo Bacci e poco prima delle 12 anche Samuele Animali. Solo Silvia Gregori adempirà al suo diritto dovere di cittadina nel pomeriggio.

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

Massimo Bacci

Osvaldo Pirani

Massimiliano Lucaboni

Luca Bertini

Samuele Animali

FABRIANO / AMMINISTRATIVE, ALLE ORE 12 HANNO VOTATO 4.048 PERSONE

FABRIANO, 11 GIUGNO 2017 – La città della carta va al voto e al primo rilevamento gli aventi diritto che hanno risposto sono stati 4.048.

Questo il primo rilevamento delle amministrative 2017, con una variazione positiva di quasi 4 punti percentuale  rispetto a quelle 2012. 5 anni fa alle ore 12 aveva votato il 12,286% degli aventi diritto. Un netto balzo in avanti rispetto ai 3.107 del 2015. Da considerare anche il saldo negativo degli aventi diritto, passati da 25.288 a 25.182.  

Prossimo aggiornamento alle ore 19.00 .

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA