Archivi giornalieri: 14 giugno 2017

VALLESINA / MAGIE D’ESTATE, LA DANZA NOTTURNA DELLE LUCCIOLE NELLE NOSTRE CAMPAGNE

VALLESINA, 14 giugno 2017 – Notti magiche. La Vallesina si illumina. Centinaia, migliaia, decine di migliaia di lucciole danno vita ad una danza dalla bellezza unica e straordinaria. D’incanto, dove la notte stende il suo mantello ecco che i piccoli insetti coleotteri lo riempiono di tante luci, fino a renderlo vivo.
E il fenomeno si ripete nel corso di queste notti nelle nostre campagne, prendendo il posto dei giorni dove la cronaca non dà respiro con il tambureggiare delle notizie. Ma le foto ti dicono che esiste anche altro, piccoli insetti capaci di riportati ai momenti dell’infanzia, a quel volteggiare che richiama alla mente la quiete e la vera natura umana. Alle stagioni che nonostante tutto resistono alla furia devastatrice dell’essere umano, anteponendo un delicato ecosistema.

foto Cristiana Loccioni

JESI / AURORA BASKET, PRESENTATO IL PIVOT TOMMASO RINALDI

JESI, 14 giugno 2017 – Nella sede dell’Aurora basket è stato presentato Tommaso Rinaldi il primo acquisto della nuova squadra per il prossimo campionato.

Ligi, Rinaldi, Lardinelli, Rosati

“Sono felice di essere venuto a Jesi – ha dichiarato Rinaldi – e se sono qui è stato grazie alla caparbietà di Ligi e Lardinelli che mi sono stati sotto per molto tempo”.

“Gli ho proposto la nostra volontà – ha invece sostenuto Ligi – ed il progetto tecnico di quest’anno. Lui ha capito che era la nostra prima scelta e quando un giocatore si sente apprezzato, voluto e magari ha anche capito che il suo ruolo quest’anno sarà completamente diverso da quello degli ultimi anni a Treviso. In sostanza ritornerà a fare l’assoluto protagonista nel ruolo di centro titolare con maggiori responsabilità difensive ed offensive con molti più minuti”.

 

Infine l’amministratore unico Altero Lardinelli: “Sono contento che Rinaldi ha scelto noi. E’ sempre venuto a Jesi facendo bene e uscendo dal campo lasciando un buon ricordo. Noi già nel 2009/2010, quando poi lui scelse Venezia, eravamo stati molto vicino a tesserarlo. Sono convinto che nei prossimi due anni a Jesi saprà dimostrare tutto il suo valore”.

 

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

 

JESI / LA CITTA’ FESTEGGIA L’ELEZIONE DI MASSIMO BACCI SINDACO

JESI, 14 giugno 2017 – Si sono presentati in tanti ai festeggiamenti organizzati dalle liste che hanno sostenuto Massimo Bacci eletto a Sindaco di Jesi.

 

Già alle 18,30 in piazza della Repubblica c’erano oltre 500 persone con Bacci che ha stretto la mano a tutti e ringraziato.  Presenti anche quasi tutti candidati consiglieri comunali delle quattro liste e gli eletti.

 

 

Poi ha intrattenuto i presenti con un discorso ed infine si è brindato con l’augurio che il prossimo quinquennio la città possa vincere le sfide che l’attendono e, soprattutto, possa crescere secondo il programma presentato.

 

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

 

JESI / LADRI IN AZIONE, BOTTINO 1000 EURO: INDAGANO I CARABINIERI

JESI, 14 giugno 2017 – I carabinieri di Jesi agli ordini del maggiore Benedetto Iurlaro indagano su un furto avvenuto la notte scorsa quando ignoti, attraverso una finestra lasciata aperta, si sono introdotti in un appartamento sito al piano rialzato in zona Erbarella.

Dalle prime indagini sembra siano stati trafugati oggetti in oro del valore comlessivo di 1000 euro.

Il tutto è avvenuto mentre i proprietari erano in casa e dormivano.

 

 

(e.s.)

FABRIANO / MUORE VINCENZO BUCCIARELLI, STORICO MASTRO CARTAIO

Un altro pezzo importante dell’arte cartaria fabrianese ci ha lasciati. E’ morto, infatti, all’età di 86 anni Vincenzo Bucciarelli, uno dei mastri cartai storici delle Cartiere Miliani Fabriano che dal 10 ottobre del ’47, appena  sedicenne, e per oltre 38 anni, ha lavorato nel reparto tini della storica cartiera cittadina come uno dei più apprezzati lavorenti.

Il suo amore per l’arte cartaria non è certo svanito con l’età della pensione visto che dal primo aprile del 1985, avendo terminato il suo lavoro alla cartiera solo il giorno precedente, ha prestato la sua opera nel Museo della Carta e della Filigrana, portando per la prima volta al suo interno la produzione della carta a mano, immergendo con estrema sapienza le braccia nel tino appena posizionato nella sala della “gualchiera medievale”, con l’eleganza che è possibile ammirare nella foto che lo ritrae all’opera proprio all’interno del museo. In oltre dieci di attività ha mostrato ad oltre 300 mila visitatori del museo l’arte e il genio fusi in un mestiere che, senza soluzione di continuità dalla seconda metà del trecento, ha reso i mastri cartai di Fabriano e la città stessa, così famosi nel mondo.

Ma la sua attività non si è limitata al solo aspetto dimostrativo: in quei dieci anni Raffaele Bucciarelli ha infatti trasferito il sapere di cui era depositario ai giovani che in quel periodo gli si sono affiancati nel museo così che gli insegnamenti ed i gesti sapienti oggi vivono in Luigi, Roberto e Bruno che da lui hanno preso il testimone dell’antico mestiere, la magia che ogni giorno fa emergere dal tino del museo fogli di preziosa carta a mano filigranata.

L’Amministrazione comunale e tutti gli operatori che oggi lavorano presso il Museo della Carta e della Filigrana si stringono intorno alla moglie Rita e alla famiglia di Vincenzo Bucciarelli, rendendo omaggio alla Persona che per la prima volta ha portato l’antica arte cartaria all’interno della gualchiera medievale del museo, sala che l’Amministrazione comunale intende dedicare proprio alla sua memoria intitolandola a suo nome.

JESI / LA POLIZIA DI STATO CATTURA UN ALTRO LATITANTE

JESI, 14 giugno 2017 – Continua incessante l’attività mirata di controllo del territorio da parte degli agenti del Commissariato di Jesi guidati dal dott. Michele Morra.

Il dirigente commissariato di Jesi dott. Michele Morra

Dopo l’arresto del latitante avvenuto il 2 giugno, nel pomeriggio odierno, gli Agenti del Commissariato hanno proceduto all’arresto di C.P. di anni 50 in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Foggia.

L’uomo era ricercato per maltrattamenti  commessi  nei confronti della moglie e dei figli e nonostante il divieto di avvicinamento ai familiari emesso dal autorità giudiziaria aveva continuato nella sua attività persecutoria per cui era stato disposto l’ordine di carcerazione rendendosi irreperibile.

Da qualche giorno era stata segnalata a Jesi la presenza di alcuni soggetti non conosciuti per cui sono state disposte indagini meticolose.

Gli agenti individuando che due soggetti sospetti si stavano aggirando per Jesi hanno provveduto ad un controllo in via papa Giovanni XXIII fermandoli.

Entrambi sono risultati pregiudicati ed uno di loro era destinatario di un ordine di carcerazione per  cui è stato accompagnato in Commissariato per l ‘identificazione e successivamente associato alla casa circondariale di Montacuto.

L’uomo, interrogato, non ha risposto. Ha solo dichiarato che si muoveva soltanto in orari caldi della giornata al fine di evitare i controlli e di essere notato.

(e.s.)

FABRIANO / DIREZIONE MONTECATINI, LA JANUS BASKET A CACCIA DELLA SERIE B

FABRIANO, 14 giugno 2017 –  La caccia è aperta. Il miracolo è ad un passo. La Janus è una squadra che non finisce mai e che non arretra di un millimetro. Concreta, attenta, orgogliosa e coraggiosa. Un coraggio che è valso alla truppa fabrianese il secondo posto nel Girone C della Fase Nazionale della Serie C Silver.

Con questo spirito – e complice la storica rimonta contro Lamezia – ecco che gli spareggi per la serie B sono diventati realtà. Direzione Montecatini non solo per la squadra, ma anche per una pattuglia di tifosi che urlerà a pieni polmoni il proprio amore per la palla a spicchi fabrianese.

3 le protagoniste: La Janus Basket, Costa d’Orlando e Battipaglia. Palla a due tra siciliani e campani il 16 giugno, mentre il giorno successivo (sabato 17 ore 19) la Janus si confronterà con la vincente e nell’ultima giornata la perdente dello scontro di venerdì (domenica 18 ore 19). Macchine, tante, ed un pullman organizzato dalla società che sta per terminare i posti (10 rimanenti. Info 3341224880) di chi andrà a sostenere i colori di una passione mai in secondo piano.

C’è anche una maglia creata appositamente per queste finali, tutti i tifosi fabrianesi sono invitati ad acquistarla con prezzi assolutamente popolari, sia chi si recherà a Montecatini, sia chi seguirà la squadra da casa. Dirette radiofoniche, come di consueto, su Radio Gold Fabriano, alla frequenza 96.9.

 

Che sia davvero #ungrandeamore.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / TASSE E TRIBUTI: ATTENZIONE ALLE SCADENZE DI VENERDI’ PROSSIMO

JESI, 14 giugno 2017 – Entro venerdì 16 giugno va versato l’acconto  dell’Imu (pari al 50% dell’imposta) e, a seconda dei casi, della Tasi dovute al Comune di Jesi per l’anno corrente. È possibile, entro la stessa data, versare il totale annuo in un’unica soluzione.

I suddetti tributi vanno versati in autoliquidazione tramite il modello F24.

Sempre entro venerdì 16 giugno va pagata la Tassa rifiuti da parte di quei contribuenti che hanno optato per il versamento in un’unica soluzione.

 

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

JESI / E’ MORTO IL MUSICOLOGO PHILIP GOSSETT

JESI, 14 giugno 2017 – E’ morto il musicologo Philip Gossett tra i massimi esperti del melodramma italiano, membro della  Commissione Scientifica dell’Edizione Nazionale delle Opere di Giovanni Battista Pergolesi.

La Fondazione Pergolesi Spontini partecipa al cordoglio esprimendo gratitudine per il suo apporto alla diffusione dell’opera pergolesiana.

L’iniziativa editoriale, istituita nel 2009 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e realizzata dalla Fondazione Pergolesi Spontini e da G. Ricordi & C., si propone di restituire in venti volumi l’intero corpus delle opere musicali di Pergolesi in edizione critica: prezioso è stato il contributo del Prof. Gossett alla fissazione di criteri e metodologie per questa importante impresa.

(e.s.)

FABRIANO / DROGA NASCOSTA TRA I CESPUGLI, 28ENNE SEGNALATO

FABRIANO, 14 giugno 2017 – Galeotta fu la musica. E’ stata proprio lei a “tradire” un gruppetto di 4 persone, che tra un bicchiere di vino e l’altro, una sigaretta ed una canzone urlata a squarciagola hanno finito per attirare l’inevitabile attenzione di una Volante del Commissariato di Fabriano.

Dopo aver notato la scena gli Agenti hanno raggiunto il gruppetto ed hanno immediatamente notato la grande quantità di alcolici e cartine usate per la confezione del tabacco

I 4, di età compresa tra 41 ed i 28  anni, alla richiesta di documenti da parte della Polizia hanno iniziato a mostrare segni di nervosismo. I 4 erano già noti alle forze dell’ordine per reati contro la persona e in materia di sostanze stupefacenti, ma del gruppetto solo un 28enne si mostrava infastidito dal controllo tanto da tentennare nel consegnare agli agenti il proprio documento di identità.

Proprio lui, durante il controllo, è stato pizzicato mentre gettava un fazzoletto di carta e mentre cercava di spingere lo stesso tra la vegetazione con i piedi. Tutto inutile, perché gli agenti dopo aver notato il gesto hannor recuperato l’involucro di fortuna. All’interno erano conservati 2 sacchetti di cellophane trasparenti contenenti hashish. 

Dopo aver ammonito e sanzionato i 3 del gruppo per ubriachezza molesta,gli Agenti hanno portato il 28enne presso gli uffici del Commissariato. Immediata la segnalazione alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti ed il ritiro della patente visto lo stato di ubrichezza.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA