Connect with us

Attualità

JESI / CADE SUL MARCIAPIEDE DISSESTATO E SI ROMPE UN DITO: «TROPPA INCURIA»

marciapiede via san francesco

In via San Francesco: per un uomo contusione all’anca e gesso per un mese alla mano destra

JESI, 15 aprile 2019 – Cade a causa del marciapiede dissestato. Ha dovuto fare ricorso alle cure del pronto soccorso, alcuni giorni fa, uno jesino che abita nella zona di via San Francesco.

«Stavo tornando a casa a piedi – racconta – nel tratto del marciapiede di via San Francesco, dove si trova la filiale Ubi Banca, in prossimità dell’incrocio con via Sanzio. A causa delle condizioni del marciapiede sono caduto. Ho riportato una forte contusione all’anca, la frattura di un dito della mano destra che rimarrà ingessata per un mese».

Un incidente dovuto, secondo lo jesino, allo stato di incuria in cui versano anche i passaggi pedonali. Oltre ai marciapiedi dissestati, in alcuni tratti abbastanza ampi, in altri ristretti, i residenti segnalano anche la maleducazione dei proprietari dei cani.

marciapiede via san francesco marciapiede via san francesco marciapiede via san francesco marciapiede via san francesco marciapiede via san francesco pipì cani via san francesco
<
>
L'invito a non far fare pipì ai cani davanti al portone

Non capita di rado infatti, che le deiezioni canine vengano lasciate sul marciapiede accanto all’ingresso delle abitazioni. Per questo motivo qualcuno ha appeso un cartello sulla porta di casa – come già aveva fatto un abitante del quartiere di San Pietro – invitando i maleducati a portare i cani a fare pipì davanti ai portoni di… competenza.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  • 207
    Shares
Continua a leggere
1 Comment

1 Comment

  1. Isabella

    16 Aprile 2019 at 7:48

    A mia madre è accaduto lo stesso: polso fratturato e un mese di gesso, un mese di riabilitazione e ancora non sta bene ma il marciapiede è ancora così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.