Connect with us

Attualità

JESI / In Piazza Federico II c’è un problema pulizia

Gli escrementi dei piccioni deturpano l’ambiente mentre nella vasca della fontana dei leoni staziona acqua piovana sporca

JESI, 2 ottobre 2020 – Quando, una quindicina di giorni fa, dopo una nostra denuncia, un operaio intervenne per ripulire la vasca dei leoni, in Piazza Federico II, molti cittadini trassero un sospiro di sollievo. Finalmente – pensavano – qualcuno si è reso conto della pericolosità della situazione, sia dal punto di vista igienico-ambientale che sotto il profilo del decoro di un bene storico come l’opera ingegneristica dell’architetto Raffaele Grilli e quella scultorea dell’artista Luigi Mancini realizzata nella prima metà del XIX secolo.

Quell’intervento della metà di settembre si ridusse a una veloce pulizia della vasca colma di penne, sporcizie varie, cartacce e persino un piccione morto. L’operatore incaricato ha provveduto anche a togliere dal dorso dei leoni gli escrementi dei numerosissimi piccioni che allora stazionavano sulla piazza e utilizzavano l’acqua della fontana sia per abbeverarsi che per lavarsi.

Dopo pochissimi giorni da quell’intervento l’operazione, a dire il vero, ebbe un risultato positivo: le decine e decine di piccioni stanziali in piazza, non avendo più acqua, poco per volta sono spariti ed oggi solo occasionalmente se ne vedono alcuni.

Ma se i volatili sono spariti, la loro presenza è ben avvertibile nella piazza: girando lo sguardo attorno alla fontana, infatti, si possono vedere i segni del loro passaggio, segni che potrebbero rivelarsi pericolosi per l’uomo. Basta gettare lo sguardo sul muro della ex chiesa di San Floriano per constatare la quantità di escrementi giacenti sulle decorative sporgenze in mattone, anche a livello basso dove i tanti scolari che in certi momenti della mattinata, in occasione della ricreazione scolastica, riempiono la piazza con la loro allegra sonorità.

E non è tutto. La fontana, che all’indomani dell’intervento di pulizia era stata privata dell’acqua, oggi non è asciutta, all’interno, infatti si è depositata l’acqua piovana caduta con abbondanza nei giorni scorsi. Al momento il livello di quell’acqua, purtroppo già sporca, è di un paio di centimetri, ma le previsioni meteo annunciano altri temporali.

La situazione attuale è questa, ma i cittadini vorrebbero sapere le ragioni di tali abbandoni; molti, infatti, sono convinti che la causa dovrebbe ricercarsi sul futuro della fontana, vale a dire che, in previsione del suo trasferimento in Piazza della Repubblica non è ragionevole sprecare soldi per lavori di manutenzione.

Restiamo in attesa che qualcuno, dal Palazzo, chiarisca la situazione.

Sedulio Brazzini

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.