Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Maria Paola Merloni vince il “Premio Biella Letteratura e Industria”

“Un lascito che è urgente valorizzare e mettere in pratica, perché, come diceva Merloni, «oggi è già domani»”

 

FABRIANO, 24 novembre 2020L’edizione numero 19 del premio biella letteratura e industria 2020 ha visto il trionfo di Maria Paola Merloni con il saggio “Oggi è già domani. Vittorio Merloni vita di un imprenditore” (Marsilio).

Un ricordo molto partecipato di Vittorio Merloni, insieme ad una acuta analisi delle dinamiche socio-economiche in cui egli ha operato, è giunto da due ospiti autorevoli, che hanno onorato l’evento con un loro contributo: Luigi Abete e Romano Prodi.

Dopo una video presentazione dell’opera vincitrice a cura di Lucia Bianchi Maiocchi di Vitale Barberis Canonico, Pier Francesco Gasparetto, presidente della Giuria del Premio Biella Letteratura e Industria, composta da Claudio Bermond, Paolo Bricco, Paola Borgna, Loredana Lipperini, Giuseppe Lupo, Sergio Pent, Alberto Sinigaglia e Tiziano Toracca, ha letto le motivazioni dell’assegnazione a questo saggio nel quale l’autrice racconta la storia del padre e della sua azienda, una testimonianza viva, un modello di ispirazione per il coraggio delle scelte, la passione per il lavoro e la responsabilità verso il bene collettivo.

Ad assegnare il premio di 5mila euro è stato chiamato Franco Ferraris, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio.  Durante l’incontro è stata evidenziato il profondo legame che lega Biella e Fabriano, la città di origine della vincitrice del Premio Maria Paola Merloni. Anche la cittadina marchigiana, come Biella, si fregia del titolo di Città Creativa UNESCO. Il Presidente della Fondazione Carifac di Fabriano, Marco Ottaviani ha inviato un proprio commento.

«Siamo molto lieti dell’assegnazione del Premio “Biella Letteratura e Industria” a Maria Paola Merloni per il suo saggio “Oggi è già domani. Vittorio Merloni vita di un imprenditore”. La famiglia Merloni ha significato tanto per Fabriano ed è anche grazie all’intuizione di Aristide Merloni, sviluppata successivamente dal resto della famiglia, che la nostra città è riuscita ad affermarsi in ambito mondiale per il suo “saper fare”. Il riconoscimento di Fabriano Città Creative Unesco per le Arti e l’Artigianato Popolare trae origine proprio dalla nostra storia, dalle nostre radici, dalla nostra memoria e riconvertendo questa in progetto possiamo caratterizzare il presente ponendo le basi, con slancio rinnovato, verso un futuro ancor più creativo. E questo anche grazie alle sinergie con le altre Città Creative Unesco, a partire da Biella con la quale ci lega una profonda amicizia e una progettualità comune in tantissimi ambiti».

(redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche