Connect with us

Cronaca

LA LETTERA / IL COMUNICATO SINDACALE DEI DIPENDENTI SOGENUS

JESI, 26 novembre 2015Sogenus Spa è stata negli anni ed è a tutt’oggi un’azienda sana, senza trucchi e senza imbrogli, che ha perseguito – anche grazie all’impegno dei lavoratori – le attività di gestione rifiuti con serietà e totale dedizione.

I continui ed ingiustificati attacchi rivolti direttamente e indirettamente a Sogenus sono, a nostro giudizio, effettuati per motivi politici ed estranei all’attività aziendale e sono perciò da tempo fonte di profonda preoccupazione per i dipendenti della Sogenus.

Giornalmente sulla stampa locale e sui social non mancano occasioni per spargere veleno, sospetti e pseudo verità gridate, ipotetici quanto fantasiosi smaltimenti pirateschi, la discarica tacciata come causa di tutti i mali della Vallesina, ben sapendo che è anche grazie all’impegno quotidiano di noi dipendenti che questo impianto non ha mai determinato problemi all’ambiente ed alla salute, in primo luogo a noi dipendenti che vi operiamo, ed ha invece costituito fonte di ricchezza per la realizzazione di servizi pubblici per il territorio e per i cittadini tutti.

Noi lavoratori rispettiamo la legittimità delle idee di ciascuno, purché fondate su dati veri e dimostrabili e non su affermazioni che si riferiscono magari ad altre realtà gestite da bande criminali.

Questa non è la terra dei fuochi e noi non ci sentiamo né delinquenti né inquinatori ma solo persone che ogni giorno con il massimo senso di responsabilità fanno onestamente il proprio lavoro rispettando tutte le leggi e le prescrizioni delle autorizzazioni.

Ribadiamo che l’applicazione della direttiva europea per la quale non possono più essere smaltiti rifiuti tal quali in discarica, impone che nel nostro impianto vengano conferiti solo rifiuti provenienti dai diversi impianti di trattamento e/o recupero: cioè quello che non è più recuperabile nella logica dell’economia circolare.

Questo è un servizio senza il quale piccole e medie imprese delle Marche si vedranno costrette a smaltire rifiuti non recuperabili in altre discariche più lontane (o termovalorizzatori) con incremento dei costi di smaltimento, conseguente perdita di capacità competitiva e di utile.

E’ proprio perché rispettiamo tutti che l’assemblea dei lavoratori chiede a tutte le forze politiche, che strumentalizzando delicati argomenti generano allarme sociale e paure immotivate, un atteggiamento costruttivo e non strumentale verso le attività che giornalmente i lavoratori Sogenus svolgono nel rispetto delle leggi statali e regionali e dell’autorizzazione integrata ambientale.

Per cambiare i modelli di gestione rifiuti, come qualcuno pretende, vanno adeguate le leggi, costruite alternative credibili e realizzati gli impianti necessari a perseguire le direttive europee verso l’ideale ma improbabile obiettivo dei rifiuti zero e verso una credibile economia circolare, processi che richiedono anche il cambio di cultura di ciascuno e quindi tempi medio lunghi.

Mettere a rischio decine di lavoratori e sfasciare una azienda totalmente pubblica, sana ed efficiente, non crediamo sia la più responsabile e risolutiva delle soluzioni anche verso i cittadini tutti e il loro tessuto produttivo e sociale.

Auspichiamo un clima di discussione serio e obiettivo che possa facilitare il superamento delle contrapposizioni distruttive soprattutto a livello istituzionale e tra i Comuni soci che non possiamo immaginare lontani o contro la loro azienda.

Comunicato congiunto Fit-Cisl, Uiltrasporti, Lavoratori Sogenus Spa

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
1 Comment

1 Comment

  1. batta

    22 Dicembre 2015 at 14:07

    Questo intervento mi trova completamente in accordo.

    Generalmente il blog https://www.qdmnotizie.it è redattooggettivamente come si deve, mi piace.

    Ben fatto, a risentirci.

    1 articolo da spulciare è presente a questo collegamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.